Cerealicoltura

Le Marche è la terza regione italiana produttrice di grano duro, dopo Puglia e Sicilia. Fondamentali per questo settore sono le prove di confronto varietale ed agronomiche, che ogni anno vengono svolte proprio nel territorio regionale, presso le aziende sperimentali dell'Assam ed anche in altre località, il cui contributo, insieme a quello delle altre Regioni, serve ad indirizzare gli Imprenditori Agricoli sulle varietà da seminare nei mesi a divenire.

Sono stati pubblicati i risultati qualitativi/reologici su farine - prova nazionale di confronto varietale in  coltivazione biologica svolta in località Jesi (AN) per la campagna cerealicola 2014/2015.

Trovi tutti i risultati nella sezione PROGETTI > CEREALICOLTURA

Sono stati pubblicati i risultati qualitativi/reologici su farine - prova nazionale di confronto varietale in coltivazione tradizionale svolta in località Santa Maria Nuova (AN) per la campagna cerealicola 2014/2015.

Trovi tutti i risultati nella sezione PROGETTI > CEREALICOLTURA

Sono stati pubblicati i risultati delle sperimentazioni annuali sui cereali da coltivazione tradizionale per l'annata agraria 2013-2014.

I dati fanno riferimento alla coltivazione tradizionale di grano, orzo e granella e alla coltivazione biologica del grano.

Trovi tutti i risultati nella sezione PROGETTI > CEREALICOLTURA

Le Marche è la terza regione italiana produttrice di grano duro, dopo Puglia e Sicilia. Fondamentali per questo settore sono le prove di confronto varietale ed agronomiche, che ogni anno vengono svolte proprio nel territorio regionale, presso le aziende sperimentali dell'Assam ed anche in altre località, il cui contributo, insieme a quello delle altre Regioni, serve ad indirizzare gli Imprenditori Agricoli sulle varietà da seminare nei mesi a divenire.

Nell'inserto "cereali" dell'informatore agrario è possibile leggere le prove varietali di grano tenero relative al centro Italia

LEGGI TUTTO:
http://issuu.com/innassam/docs/grano_tenero

Sono stati pubblicati i risultati qualitativi/reologici su farine - prova nazionale di confronto varietale in coltivazione biologica svolta in località Jesi (AN) e in coltivazione tradizionale svolta in località Santa Maria Nuova (AN) per la campagna cerealicola 2013/2014.

Trovi tutti i risultati nella sezione PROGETTI > CEREALICOLTURA

Sono stati pubblicati i risultati delle sperimentazioni annuali sui cereali da coltivazione tradizionale per l'annata agraria 2013-2014.

I dati fanno riferimento alla coltivazione tradizionale di grano, orzo e granella e alla coltivazione biologica del grano.

Trovi tutti i risultati nella sezione PROGETTI > CEREALICOLTURA

Le Marche è la terza regione italiana produttrice di grano duro, dopo Puglia e Sicilia. Fondamentali per questo settore sono le prove di confronto varietale ed agronomiche, che ogni anno vengono svolte proprio nel territorio regionale, presso le aziende sperimentali dell'Assam ed anche in altre località, il cui contributo, insieme a quello delle altre Regioni, serve ad indirizzare gli Imprenditori Agricoli sulle varietà da seminare nei mesi a divenire.

In data 05 giugno 2014 si sono svolte le visite guidate ai campi sperimentali dell'ASSAM sui "cereali" presso le località di Santa Maria Nuova (AN) e Jesi (AN).
Le prove in oggetto riguardano:
1. confronto varietale del frumento duro e tenero sia in coltivazione tradizionale che in biologico e dell'orzo da granella, secondo il protocollo sperimentale nazionale;
2. prove agronomiche su frumento duro e tenero relativamente:
- all'impiego di trattamenti antiparassitari con vari prodotti e distribuiti in epoche differenti,
- alla concimazione con diversi dosaggi,
- alla differente densità di semina.

Guarda tutte le foto dell'evento!

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, che sono indispensabili per il regolare funzionamento del sito e delle relative funzioni, per consentire il corretto utilizzo del sito e migliorare la tua esperienza di navigazione, rispettando la privacy dei tuoi dati personali. Secondo una direttiva europea, è obbligatorio ricevere il suo consenso in merito. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy